Monte Antico, il Castello degli Ardengheschi

Monte Antico

Monte Antico è una piccola frazione del comune di Civitella Paganico in provincia di Grosseto. Situato sulle rive del fiume Ombrone il un è sorto per volontà dell’antica casata nobiliare degli Ardengheschi che vi costruirono un primo Castello con relativa corte. Il borgo mantiene tutt’oggi integro un elegante aspetto trecentesco che lo annovera tra i borghi più caratteristici della zona. A Monte Antico è presente una stazione che tutt’oggi rappresenta un importante snodo ferroviario della linea si trasporti che collega Grosseto con Siena.

Chiesa di Monte Antico

Cosa Vedere a Monte Antico

Come suggerisce il suo nome, il paese di Monte Antico è uno ha origini molto lontane nel tempo e al suo interno ci sono luoghi interessanti da visitare. Il centro storico del paese è di per sé già un grazioso museo a cielo aperto, dalle vie alle piccole piazze tutto racconta un’epoca che non c’è più ma che continua a vivere nella memoria e nell’architettura di questo stupendo borgo.

  • Chiesa di San Tommaso
  • Castello di Monte Antico

Chiesa di San Tommaso

La chiesa dedicata a San Tommaso è un edificio religioso situato nel territorio di Monte Antico, nei pressi del suo antico castello medievale. La chiesa ha origini incerte, secondo alcune teorie questo solenne edificio sorse sulle rovine della Pieve di San Giovanni Battista ad Ancaiano e all’inizio con molta probabilità era dedicata ad un’altro santo. Quello che maggiormente colpisce di questa chiesa è il suo delicato stile neomedievale derivato da una ristrutturazione avvenuta nella prima metà del secolo scorso, l’interno è neo-romanico mentre l’esterno è rivestito in pietra murata. La facciata si presenta ripartita in tre ordini da lesene, ciascuno dei quali corrisponde ad una navata. Nella parte alta della chiesa, al centro, spicca un bellissimo rosone sopra al quale si apre una nicchia contenente la statua del santo a cui era devota la chiesa. Sul fianco destro, invece, si eleva un campanile dalle linee semplici. Oggi all’interno di questo edificio si tengono rassegne e mostre d’arte contemporanea.

Castello di Monte Antico

Il castello di Monte Antico è il simbolo di questo antico borgo. La fortezza domina dalla sua posizione tutta la vallata dell’Ombrone, ed è oggi la sede di un albergo ristorante di grande pregio. Il castello nacque intorno all’anno mille come possedimento degli Ardengheschi e includeva l’antica pieve di San Giovanni Battista ad Ancaiano rivendicata dai monaci di San Lorenzo al Lanzo, oggi scomparsa. Questo imponente palazzo signorile, fu la dimora di molte casate; dopo gli Ardengheschi giunsero a Monte Antico i Buonsignori, i quali ampliarono la rocca trasformandola in un vero e proprio castello. Nel trecento il complesso fu ceduto ai Salimbeni e poi nel quattrocento Siena donò il possedimento alla famiglia dei Tolomei sotto cui subì notevoli trasformazioni. Attualmente la struttura, seppur divenuta un ristorante, mantiene alcuni elementi architettonici unici. Lo stile della fortezza è neomedievale anche se le parti esterne sono state intonacate in generale, l’edificio ha il tipico aspetto rinascimentale dove prevale la struttura muraria in pietra. Il complesso inoltre è stato menzionato anche nel libro di Giuseppe Guerrini “Torri e Castelli della Provincia di Grosseto” come esempio di residenza patronale d’epoca.

Dove dormire a Monte Antico

Per chi cerca una vacanza all’insegna del relax e del contatto con la natura, la frazione di Monte Antico nel comune di Civitella Paganico è il posto giusto dove alloggiare. Nel comprensorio di questo  borgo dalle origini medievali è diffuso in particolare l’agriturismo, che dà la possibilità di alloggiare immersi nel verde della campagna dell’Alta Maremma. Sono presenti anche strutture all’interno del centro abitato ed in particolare suggeriamo a chi volesse provare un’esperienza diversa di alloggiare presso l’antico Castello di Monte Antico oggi divenuto un rinomato hotel con ristorante.

Dove Mangiare a Monte Antico

Monte Antico è una piccola frazione del comune diffuso di Civitella Paganico e come tutto il territorio che lo circonda, ha una vasta e antica tradizione culinaria che si basa sull’utilizzo delle materie prime coltivate proprio nella campagna adiacente.

La Taverna di Campagna (loc. Podere Campo Rosso 34, Monte Antico) Punteggio 4,5

Bellissima trattoria di cucina tipica Maremmana, un ambiente rustico ed ospitale dove poter assaggiare il meglio della cucina locale. Pizza, ma anche pasta fatta in casa, cacciagione e ottimi vini, rossi e bianchi, di produzione locale. Il Ristorante è aperto sia a pranzo che a cena e dopo la mezzanotte. Per ulteriori informazioni o prenotazioni +39 0564 991030

Storia di Monte Antico

Monte Antico nacque come nucleo abitato prima dell’anno mille, in una posizione dominante sulla valle dell’Ombrone come possedimento della casata degli Ardengheschi, che vi costruirono un primo castello. Successivamente il borgo e la fortezza passarono sotto il controllo prima dei Buonsignori, poi ai Salimbeni ed infine ai Tolomei nel tardo quattrocento. Durante il corso del XVIII secolo vi fu uno sviluppo della corte a valle del castello, fino alla realizzazione di un vero e proprio centro abitato nato grazie all’inaugurazione della linea ferroviaria nel 1872. Il castello di Monte Antico è attualmente utilizzato come albergo e ristorante, mentre la vicina chiesa, più recente e attualmente sconsacrata, ha sostituito l’antica pieve di San Giovanni Battista ad Ancaiano che sorgeva presso il castello.

Torna su